Welcome to the Planium Press Office

Welcome to the Planium Press Office

Products from this company are shipped to: all countries globally and are located in: Italy

About

Planium progetta e produce sistemi di pavimentazione modulari e autobloccanti.


Oltre agli standard proposti a catalogo - sistemi autoposanti, sopraelevati e sopraelevati radianti - Planium progetta e realizza soluzioni custom per l'Architettura e per il Contract. Tutti i prodotti sono ingegnerizzati e realizzati con processi innovativi, attenzione alla qualità, alla funzionalità e al design.

I sistemi Planium consentono di posare qualsiasi finitura con un semplice gesto ed esclusivamente a secco, mantenendo la totale reversibilità e ricollocabilità della pavimentazione scelta.

Collections

Latest Images

24/01/22

1500x1506 287kb

Finitura di Acciaio Ossidato spazzolato

Planium

Finitura di Acciaio Ossidato spazzolato

Planium

24/01/22
€13

26/01/22

5953x3729 6569kb

Nuove forme: Triangoli

Planium

Nuove forme: Triangoli

Planium

26/01/22

04/01/22

1500x1500 636kb

Acciaio Spazzolato

Planium

Acciaio Spazzolato

Planium

04/01/22
€13

04/01/22

1500x1500 714kb

Finitura Tela di Acciaio Ossidato

Planium

Finitura Tela di Acciaio Ossidato

Planium

04/01/22
€13

04/01/22

4000x3000 6049kb

Finitura Cemento Inossidabile

Planium

Finitura Cemento Inossidabile

Planium

04/01/22

13/12/21

2700x2250 3006kb

Pavimento e rivestimento con Calamina e Ottone

Planium

Pavimento e rivestimento con Calamina e Ottone

Planium

13/12/21

21/10/21

4896x3264 5998kb

Nuove forme: Triangoli

Planium

Nuove forme: Triangoli

Planium

21/10/21

06/10/21

3378x3365 1723kb

Piastrella esagonale in metallo - Il rosso del rame

Planium

Piastrella esagonale in metallo - Il rosso del rame

Planium

06/10/21

Press Releases

11/01/22

Le sfumature di Grigio per i metalli Planium














































Da una decina d’anni è diventata consuetudine l’attribuire a un colore da tempo un po’ ignorato il valore delle sue numerose qualità. Si pensi al Grigio soprattutto per le sue tante variazioni cromatiche, poiché esso ha una trasversalità nelle tinte da fare invidia. Per di più, nell’anno appena trascorso è stato protagonista della scelta di Pantone, in coppia con il giallo.  Questa, che si ottiene mescolando Bianco e Nero, è per Planium una declinazione legata all’Acciaio, il metallo principalmente lavorato dal brand. Importanti sono le nuance che si riescono a raggiungere a seconda del materiale, e anche le ombreggiature cambiano al mutare di questo. Ad esempio l’Acciaio Inox ha gradazioni differenti da quelle dell’Acciaio Goffrato, più elaborato da un punto di vista materico. L’Inox tende al Gainsboro, al Platino, all’Argento, mentre con il Goffrato si va nella direzione del “Grigio 35%”. La Calamina, materiale proposto da Planium che si forma attraverso un’ossidazione dell’Acciaio, è in prevalenza Grigio Antracite, dunque ha un connotato corposo, scuro. Per l’Acciaio Ossidato Planium, invece, occorre pensare a un Grigio di carattere diverso, poiché questo metallo ha una superficie di prevalenza bruna; ciò è dato dal fatto che il Grigio neutro si ottiene dai tre primari - blu giallo e rosso – e le percentuali di questi comportano una variazione cromatica rispetto al grigio ottenuto con bianco e nero; è ricco di accenti Grigio “Talpa” al suo interno che attraverso i riflessi tornano in superficie con giochi di luce. La texture nella quale si evince maggiormente tale colore è la Tela di Acciaio Ossidato (che subisce una doppia satinatura ortogonale), dai toni Ardesia scuro o Grigio “Fumo di Londra”. Vi è poi un particolare Acciaio Planium denominato “Cemento Inossidabile”, fulgido per le sue sfumature negli interni, che ha un livello di saturazione del Grigio “Chicago”.
Valore e Psicologia del Grigio per arredare
“Livelli di grigio”, “scala di grigi” o greyscale, per dirne l’importanza, è il termine tecnico che si usa in fotografia per indicare le immagini digitali raster con una gamma di grigi – fino a 256 livelli – che vanno dal bianco al nero. Un colore con una gamma di tale eterogeneità da lasciare grande spazio di manovra per arredare gli interni e può ampliare alla vista la volumetria; pertanto i designer lo selezionano per dare un vasto senso di spazio. La sua scelta parla di una direzione minimalista, poiché il grigio con la sua discrezione, la sua eleganza e col suo rigore offre un senso di calma da opporre alla frenesia del quotidiano, oltre a rappresentare un colore “moderato” equidistante – appunto – dal bianco e dal nero intesi come estremi opposti. Spesso è associato all’Architettura, almeno per quanto riguarda l’Acciaio Inox, molto apprezzato negli esterni nel ‘900; se invece è selezionato per gli interni, talvolta può riecheggiare lo Stile industrial molto usato di recente e avere inoltre una funzione importante e attuale relativa all’igiene delle superfici. Nella variazione degli scenari subentra anche il trattamento riservato alle texture di Planium, poiché la satinatura le rende vellutate e opaline mentre la spazzolatura più lucenti e algide (lisce, levigate).
Come posare le finiture metalliche grigie con sistemi innovativi
Quali sono i metodi per poter posare queste texture metalliche, lasciandosi convincere dalla finezza dei grigi? Planium ha progettato sistemi di posa innovativi a secco per installazioni a pavimento: con aggancio magnetico, MG01 Magnetic Floor; AP01 Lay Floor con posa ad appoggio; PL01 Invisible Floor con installazione One-click; SM02 Evolution Floor, meccanico con viti angolari a vista che garantiscono un effetto stilistico “da officina” che valorizza ulteriormente il cromatismo. Tali sistemi garantisco un significativo risparmio di tempo, energia e denaro in quanto adatti per rapidità di posa e rimozione anche a stand fieristici, installazioni temporanee o spazi in cui si voglia rinnovare periodicamente e facilmente l’ambiente. Vi sono, a completamento dell’offerta, sistemi tradizionali a colla per fissare a pavimento e a parete, AC01 Stick-on Floor e AC02 Stick-on Floor.

















































































































































22/12/21

I toni scuri sfumati della calamina e le note accese e dorate dell'ottone














































Grigio Antracite con Blu Avio e Oro, colori per scenari artistici 
Grigio Antracite con sfumature Blu Avio e Oro, freddo e caldo, scuro e chiaro, un contrasto cromatico di buon gusto del quale l’Arte ha fatto uso trasversale. Per Planium questo accostamento comporta il mettere l’uno a fianco dell’altro due metalli: l’acciaio Calamina e l’Ottone.
La Calamina è scura, i suoi toni ombrosi vanno dal Blu Avio all’Antracite. Un materiale unico, che non somiglia ad altri se non a sé medesimo, che si ottiene tramite laminazione a caldo dell’Acciaio. Attraverso la ceratura la sua colorazione può risaltare ulteriormente creando effetti di brillantezza. È un metallo che desta sensazioni affini all’astrattismo e per tale motivo molto scelto dagli architetti negli ultimi anni.  
L’Ottone è caldo e dorato, eppure contiene in sé le fredde note del verde, un po’ nascoste, quasi da scoprire. Come la Calamina, questo metallo può essere posato a pavimento o a parete, per rivestimenti che diano uno sfondo cromatico all’ambiente scelto. Combinate insieme, queste due tinte generano una forte alternanza e completezza d’insieme.
Riferimenti nell’Arte
La pittura ha accostato le due tinte per rappresentare spesso il sole e il mare o il cielo, ma tutti ricordiamo ad esempio “Campo di grano con corvi” e “Notte stellata” di Vincent Van Gogh; in oro e azzurro è anche un noto dipinto di Juan Mirò. I gigli di San Luigi della dinastia capetingia francese sono sempre di color oro e rappresentati su sfondo blu. Questa composizione – Blu e Oro - ricorda inoltre molto l’Art Nouveau o Liberty che fu in voga nella vecchia Europa della Belle Epoque. Ispirazioni floreali e forme curvilinee dominarono questo stile, il quale poi si raffinò con la prevalenza del concetto di simmetria nell’Art Décò, di poco posteriore, che fu protagonista dei ruggenti anni ‘20 e delle atmosfere letterarie narrate da Fitzgerald. L’utilizzo dell’Oro aveva la funzione peraltro di spezzare il senso di calma e profondità generato dal Blu (elettrico invece quando di tono più chiaro) per trasmettere una sensazione di Interior Design scintillante, viva, radiosa. Ora, con agli anni ’20 di un altro secolo, questo stile delle forme e dei colori fa tornare in auge la sua eleganza.  Un acciaio e una lega del Rame accostati, dunque, producono questo effetto che nell’arredo degli interni ha un’ambientazione ripetibile in qualunque epoca.


































































































Image basket (0)

View previous downloads